Tipicità, diversità, moderazione, equilibrio, convivenza, convivialità, scambio, rispetto, sostenibilità ambientale: questi sono i valori sui quali il mondo moderno occidentale sta cercando di gettare le basi per l’unico futuro possibile. Gli stessi temi che Rallo porta avanti con caparbia e concreta determinazione, seppure con sfumature diverse, da quasi due secoli. 

Manuale d'uso del Logo BIOLOGICO- ITALIANO-01.png

La produzione oggi è rigorosamente certificata BIO dalla società BioAgriCert di Bologna, che garantisce al mondo esterno il pieno rispetto delle regole.

In campo, la pratica dell’inerbimento, l’impiego esclusivo di concimi organici per la nutrizione, di zolfo e poco rame per la difesa, unito all’impiego di tecniche di confusione sessuale a feromoni per gli insetti, scagiona i filari da qualunque utilizzo di agenti chimici.

L’attenzione posta in tutte le fasi del processo produttivo insieme al pieno rispetto dell’ambiente, hanno fatto meritare alle Cantine Rallo le certificazioni UNI EN ISO 9001:2008 e 14001:2004, Reg. CEE 834/2007. 

L’Azienda Agricola Rallo è inoltre già in possesso delle certificazioni di prodotto IFS e BRC. 

La cultura del biologico per Rallo è un concetto che coinvolge ogni aspetto delle attività, vale a dire creare vini di qualità, autentici, buoni e sani. Anche nel dettaglio: dalla vendemmia 2013, vengono adoperati tappi senza impronta di carbonio, costituiti esclusivamente da materiale vegetale ottenuto dalla canna da zucchero coltivata in modo “socialmente responsabile”. Un tappo a impatto zero che rappresenta un ulteriore piccolo tassello all’ identità Eco-friendly dell’Azienda. Pionieri infine, anche di una certa sensibilità sociale. Dal momento che la degustazione del vino non è solo gusto ma riguarda anche olfatto, vista, tatto si è deciso di adoperare per le retro etichette dei vini Rallo anche il linguaggio in braille che consente la perfetta leggibilità delle stesse agli ipovedenti.